Bollosa

L’impetigine bollosa è una infezione batterica superficiale della pelle causata da agenti patogeni  come lo streptococco  e lo stafilococco. Essa può verificarsi a qualsiasi età, in tutti i paesi, in tutti i climi. Quando questi agenti patogeni sono in grado di entrare nella pelle attraverso delle ferite o lesioni della pelle possono causare un’infezione superficiale chiamata impetigine.

Contagiosa, ma generalmente benigna, questa infezione colpisce soprattutto i bambini, in particolar modo quando vivono in gruppi, scuole, asilo nido.

Una delle cause che provocano l’impetigine bollosa sono l’assenza o l’insufficienza di igiene quotidiana, questo è un fattore che contribuisce al sopraggiungere dell’impetigine bollosa, come pure i danni causati da ustioni, tagli, eczemi e punture di insetti.

Impetigine bollosa causata da un batterio chiamato Staphylococcus aureus, si verifica soprattutto nei bambini ed è caratterizzata da grandi bolle, che si insediarono principalmente nella regione dei glutei.

Fin dai primi giorni, i nuovi genitori che hanno il compito di rilevare bolle o croste infette possono quindi arginare il problema prima che diventi serio adottando alcune misure igieniche come il cambio degli asciugamani ogni volta che si utilizzano e lavarli ad alte temperature in modo che il batterio si possa debellare e non scambiare indumenti.

esempio di impetigine in forma bollosa

L’impetigine si può presentare anche in forma bollosa

L’Impetigine bollosa si trasmette attraverso il contatto diretto con le lesioni infette. Inoltre tende a diffondersi facilmente sulla pelle del bambino attraverso l’auto-inoculazione, per cui è importante per il bambino non toccare o grattare le ferite, cosa non sempre facile da controllare . Il periodo infettivo dura fino a quando le lesioni si sono asciugate completamente. L’impetigine è raramente accompagnata da sintomi sistemici, e le complicanze locali e sistemiche sono rare. I dati sulla storia naturale della malattia sono carenti, e non vi è alcuna conferma sul trattamento ottimale da tenere in caso di impetigine bollosa. Impetigine bollosa può verificarsi anche sulla pelle sana e rappresenta il 30% dei casi di impetigine. E ‘più comunemente colpisce i neonati e lattanti. La lesione iniziale è una bolla più grande, misurando da 1 a più di 2 cm. Le lesioni si moltiplicano e dopo 2-3 giorni scoppiano e formano una significativa erosione di rapida espansione.

Generalmente, non c’è febbre o dolore ma dovrebbe essere consultato immediatamente il medico per evitare un’eccessiva estensione ed il rischio di infezione. Impetigine bollosa è dilagante in piccoli focolai in reparti di maternità e i vivai di trasmissione della malattia è spesso provocato dalle mani degli operatori sanitari che non adottano le normali condizioni di igiene e sicurezza.

Il trattamento dell’impetigine bollosa

Qualunque sia la forma di impetigine, l’obiettivo è quello di raggiungere il trattamento curativo nel più breve tempo possibile per evitare la diffusione di infezioni, complicanze e recidive (infezioni ripetute), nonché prevenire la contaminazione dell’ambiente, a casa e a scuola.

Nella maggior parte dei casi, il medico prescriverà un trattamento topico con base antisettico per rimuovere le croste. Si dirà anche, se necessario, come far scoppiare le bolle utilizzando un ago disinfettato. Antisettico con nessuna attività specifica sui batteri, l’applicazione locale di un antibiotico con attività contro i germi che causano impetigine bollosa in forma unguento è il trattamento standard. Infatti, l’applicazione di antibiotici nelle lesioni fornisce livelli significativi di prodotto con molto poco assorbimento nel sangue e reidratare la pelle con grasso contenute in unguento. Questo tipo di trattamento è stato prescritto quando le lesioni localizzate e poco diffuse.

In alcuni casi, il medico, oltre alle cure locali, potrà prescrivere antibiotici per via orale (lesioni estese o significativi recidivato dopo il trattamento precedente …) o terapia di associazione se ci sono altre malattie (eczema, scabbia, pediculosi …). Egli è l’unico che può decidere il miglior trattamento a seconda dei casi.

Fortunatamente, lo sviluppo dell’impetigine è benigna e la guarigione avviene in pochi giorni nella stragrande maggioranza dei casi, è per questo che è importante seguire attentamente il trattamento prescritto dal proprio medico.

Consigli per evitare la ricaduta

Per garantire l’efficacia del trattamento, ma anche per prevenire nuove infezioni nel vostro bambino o il suo entourage, è necessario seguire alcune regole di buon senso:

  • Mantenete il vostro bambino a casa per evitare la diffusione dell’infezione nella comunità;
  • Fare bagni quotidiani, frequente lavaggio delle mani, unghie corte;
  • Evitare, per quanto possibile, il bambino tocchi le sue bolli, non succhi il pollice o si rosicchi le unghie per evitare la contaminazione di altre parti del corpo;
  • Lavarsi le mani dopo il trattamento locale o il contatto con lesioni;
  • Cambiare spesso gli asciugamani e gli indumenti potenzialmente contaminati.

L’impetigine bollosa in poche parola è solo una variante con differente presentazione.